SCUOLA DI DANZA CLASSICA – MODERNA – CONTEMPORANEO – LATINI AMERICANI – PILATES – BIODANZA A CARPI

 


Come legare le punte in danza classica

0
Posted 4 ottobre 2014 by Ecole de Ballet in Guida al Balletto

Prima o poi per una piccola ballerina arriva il tanto atteso momento di indossare le scarpette da punta. Questo particolare tipo di scarpa da ballo, o per meglio dire, la scarpetta da ballo per eccellenza, viene fatta indossare non prima dei dodici- tredici anni, quando ormai le ossa del piede si sono formate del tutto. Infatti far indossare le punte prima potrebbe indurre traumi al piede e alla caviglia. Il momento della scelta e della prova delle punte è un momento di grande importanza per una ballerina. Una volta scelto il numero e il modello adatto, completo di salvapunte, ad una aspirante danzatrice non resta che cucirle e “smollarle” (in gergo “ammorbidirle”). Vediamo allora come legare le punte in danza classica.

FRAC1P-nastrini-per-punte-feed

La prima cosa da fare, dopo aver comprato le nostre scarpette, è quella di recarci presso un negozio che venda accessori e articoli per cucire. Acquisteremo almeno 10 cm di molla elastica sottile e due metro di nastro di raso rosa. La molla elastica sottile verrà cucita in corrispondenza del tallone delle punte: pieghiamo la molla a metà in modo a creare un varco tra le due estremità e le andremo a cucire insieme dietro il tallone.

Qualcuno preferisce, per dare maggiore stabilita al piede, di cucire un’ulteriore molla, di circa 3 cm all’altezza del collo del piede: se desiderate farlo non vi resta che dare due punti. Il successivo passaggio da fare è sicuramente quello che richiede maggiore pazienza e accortezza: cucire i nastri che andranno poi legati alla caviglia. Se avete anche cucito la molla all’altezza del collo del piede vi conviene andare a posizionare sopra di questa i vostri nastri, se non l’avete cucita l’andrete a posizionare comunque all’altezza del collo del piede.

Tagliate i due metri di nastro di raso in modo da ottenere quattro nastri di circa mezzo metro l’uno e con calma e attenzione cucite la prima estremità del primo pezzo di raso su uno dei due lati della scarpetta.  Quando sarete sicuri di aver fatto un buon lavoro (è importante che venga cucito bene per evitare che si scuci mentre si sta ballando e provocare storte o cadute), passate a cucire l’altro pezzo di raso al lato opposto della vostra scarpetta, alla stessa altezza di quello precedente. 

Quando avrete finito con la prima scarpetta non vi resta che ripetere le stesse operazioni con la seconda.  Dopo che avrete finito di cucire entrambe le vostre punte potrete indossarle per vedere se tutti i nastri e molle sono state messe bene al loro posto; nel caso non fosse così potrete apportare delle modifiche cercando di tagliare il cotone con delle forbici e ricucire.  Se il risultato invece è quello giusto potrete dare ancora qualche punto all’estremità dei nastri da collocare dietro la caviglia, oppure bruciarli leggermente con un accendino in modo da evitare che si sfilaccino