SCUOLA DI DANZA CLASSICA – MODERNA – CONTEMPORANEO – LATINI AMERICANI – PILATES – BIODANZA A CARPI

 


Le affezioni piu comuni per i ballerini – CALLI E DURONI

0
Posted 25 marzo 2016 by Ecole de Ballet in Guida al Balletto

Sono dovuti a microtraumi come conseguenza di sovraccarichi pressori o sfregamenti abnormi. In un primo stadio la cute, sottoposta a frizione o a carico, viene compressa e le cellule degli strati superficiali si accumulano; in un secondo stadio l’irritazione provoca una reazione linfovascolare oppure borsiti con infiammazione locale; nel terzo ed ultimo stadio si può avere irritazione nervosa, infezioni, reazioni dell’osso sottostante. Sia in presenza di calli che di duroni il soggetto cerca di evitare l’appoggio della parte interessata; l’evoluzione verso la cronicizzazione è in genere la regola. L’approccio terapeutico dipende dalla gravità: in fase iniziale bisogna proteggere la parte per evitare il continuo sfregamento; quindi si deve capire il perchè del sovraccarico e modificarne le condizioni; infine si può escindere il callo con dei cheratinolitici. In ogni caso si deve curare e correggere la causa che ha portato alla formazione della callosità.

Cosa sono i calli?Si tratta di piccole porzioni di pelle più dura e sporgente che si formano prevalentemente sulle dita del piede in risposta a uno stimolo meccanico, come ad esempio l’eccessiva costrizione delle calzature o delle calze.

I calli duri si creano sulle sommità, sulle punte e ai lati delle dita e hanno un nucleo centrale introflesso che preme sulla terminazione nervosa causando dolori acuti. I calli molli si formano tra le dita dei piedi: rimangono morbidi a causa del calore e della maggiore umidità, ma sono altrettanto dolorosi.

COME PREVENIRE E COMBATTERE I CALLI

Scegli scarpe con una calzata ampia e morbidi inserti: aiutano a prevenire la formazione dei calli. Se il callo si è già formato puoi agire in due modi: rimuovendolo o proteggendolo. Per eliminare i calli puoi provare prodotti a base di acido salicilico. Puoi scegliere tra cerotti, liquidi o pomate callifughe da posizionare sulla parte interessata. E non dimenticare una buona abitudine: dopo un pediluvio a base di sali specifici passa una lima apposita sulle zone interessate. Per proteggere i calli e attutire i fastidi causati da attriti e sfregamenti puoi utilizzare cerotti protettivi, realizzati in materiali come feltro, lattice o gel, che alleviano il dolore e donano un senso di comfort.

Cosa sono le durezze

Le durezze sono inspessimenti cutanei solitamente di colore giallognolo e di forma tondeggiante. Hanno un diametro di circa 2 cm (sono generalmente più estese dei calli) e hanno linee di pelle solcata sulla superficie. Di solito si formano sulla parte superiore e i bordi esterni delle dita, il cuscinetto del piede e la parte poste-riore del tallone e sono causati dalle continue sollecitazioni e pressioni in un punto preciso. Hanno una superficie più estesa rispetto a quella dei calli ma sono meno profonde. Ecco perché tendono a provocare una sensazione ampiamente diffusa di bruciore piuttosto che il dolore acuto provocato dai calli.

COME COMBATTERE LE DUREZZE

Utili per rimuovere le durezze dal piede sono i prodotti a base di acido salicilico. Per alleviare i fastidi sono adatti i cerotti protettivi in lattice o feltro da applicare nelle zone inspessite.